Marchio collettivo GF – Glifosatofree

La definizione di marchio collettivo è quella riportata dall’articolo 2570 c.c. e dall’art. 11 del CPI (Codice di Proprietà Industriale) quale marchio la cui registrazione viene richiesta non da un singolo imprenditore per contraddistinguere i prodotti provenienti dalla propria azienda, bensì “da soggetti che svolgono la funzione di garantire l’origine, la natura o la qualità di determinati prodotti o servizi” Quest’ultimi “possono ottenere la registrazione di marchi collettivi per concederne l’uso, secondo le norme dei rispettivi regolamenti, a produttori e commercianti”

Il soggetto titolare che ottiene la registrazione del marchio non coincide con l’azienda che utilizza il marchio (azienda concessionaria). Inoltre, i soggetti utilizzatori, non devono appartenere all’ente titolare attraverso un vincolo associativo o di dipendenza.

La concedibilità del marchio è subordinata alla verifica dei requisiti oggettivi dell’azienda (di solito da parte di un comitato) che deve soddisfare le norme del regolamento d’uso e dei disciplinari ad esso allegati.

No Comments Yet.

Leave a comment